Tecarterapia

La tecarterapia è una radiofrequenza con effetto elettrico che produce nel tessuto trattato la cosiddetta biostimolazione. Con questo termine si intende il movimento costante di elettroliti tra
l’interno e l’esterno delle cellule del tessuto trattato, che induce aumento di ossigenazione e flusso sanguigno ed è resa possibile dalla frequenza di trattamento di 448 kHz.

Il trattamento si modifica in base alla zona da trattare e alle circostanze cliniche (fase acuta-infiammatoria, fase subacuta- cicatrizzazione, fase finale-funzionale) e viene eseguita attraverso l’utilizzo di una piastra fissa ed un elettrodo manovrato da un operatore qualificato.

Indicazioni terapeutiche

Tendiniti e tendinosi (achilleo, rotulea, bicipitale ecc)
Lesioni muscolari acute e croniche (contratture, stiramenti e strappi)
Artropatie (coxalgie, coxartrosi, gonalgie, gonartrosi ecc)
Lombalgie e lombosciatalgie, cervicalgie e cervicobrachialgie
Epicondiliti ed epitrocleiti, sindrome del tunnel carpale
Traumi distorsivi acuti e cronici
Postumi di fratture
Sindromi dolorose acute e croniche, algodistrofie
Patologie della cuffia dei rotatori
Fasciti plantari, metatarsalgie
Linfedemi

Controindicazioni
La tecar terapia presenta delle controindicazioni assolute per: pace-maker, masse tumorali, stimolatori neurologici o antalgici, gravidanza e per le problematiche vascolari in cui il calore è controindicato (arteriopatie obliteranti, tromboflebite, insufficienza venosa profonda, coagulopatie) e delle controindicazioni relative per: infezioni in atto e per particolari patologie che portano deficit sensitivi cutanei (anestesia cutanea). La presenza di protesi metalliche o altri mezzi di sintesi, non costituisce una controindicazione al trattamento.
Frequenza di trattamento
Il tempo consigliato per il trattamento è variabile a seconda della problematica.

tecarterapia torino

PRENOTA UNA SEDUTA!